Comandamenti transitori e finali

Il fratello del Papa ha spiegato di aver dato qualche schiaffo ai cantori indisciplinati, quando era depresso, perché «non raggiungevamo i risultati» voluti, e di essersene sempre pentito. Per questo si è sentito «sollevato» quando nel 1980 le punizioni corporali sono state proibite per legge.

Mi sembra di capire che, quindi, l’obiezione di coscienza valga per tutti: per la Ru486, per la legge 40, per la pillola del giorno dopo, per le nozze gay, per la fecondazione assistita, ma non per prendere a schiaffi un bambino svogliato che non raggiunge il do acuto in grado di rendere gloria a Dio. Su quello serve una legge scritta bene, che non lasci adito a interpretazioni.

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: