Continua

Il boom del biologico è il titolo che si ripete. (Solo il boom nei titoli c’ha lasciato il futurismo). L’acquisto di cibo biologico è in costante aumento. Sempre più famiglie (soprattutto con bambini) lo comprano, sempre più enti lo scelgono per le proprie mense, più locali e ristoranti lo offrono. Da un po’ anche i discount vendono Bio. Bene. Costerà meno. Non ci sarà più la scocciante differenza tra frutta, verdura o formaggi di serie B e prodotti marchiati BIO, di Serie A. Così afferro un prodotto a caso, guardo l’etichetta e scopro che è stato fatto  in Cina, ed è arrivato lì attraverso una ditta di distribuzione danese. E la domanda spero sia lapalissiana: che senso ha pretendere un miele che non è mai stato trattato con anticrittogamici quando poi per farlo arrivare sulla mia fetta biscottata gli faccio bruciare carburante per ventimila chilometri?

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: