Quando i tedeschi hanno bombardato Pearl Harbour

La difesa più che legittima della libertà d’informazione sta assumendo forme parossistiche. Per dire, credo che Corrado Calabrò, il presidente dell’Authority per le Comunicazioni, ieri si sia fatto un po’ prendere la mano. Ha dichiarato, infatti, che “la libertà d’informazione è forse una libertà superiore ad altre costituzionalmente protette”.

Io non credo si possa fare una classifica del genere, ma volendo a seguire il ragionamento di Calabrò ne viene fuori che la libertà d’informazione è più importante di:  (l’elenco delle libertà è contenuto nel Titolo I della Costituzione)

art. 13 – Libertà personale

art. 15 – Libertà e segretezza delle comunicazioni

art. 16 – Libertà di circolare all’interno del territorio nazionale

art. 17 – Libertà di riunirsi, manifestare e associarsi

art. 18 – Libertà di professare la propria fede religiosa

art. 24 – Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi

P.s. Il titolo del post è una citazione di questo.

Annunci

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: