Non ci sono solo i razzisti, ci sono anche gli indolenti, gli incapaci, gli imbecilli, gli

Una volta (l’anno scorso) avevo un’ au-pair inglese. Doveva restare a casa mia per quattro mesi. Non mi ero informato su permessi o carte di soggiorno, tanto è britannica, pensavo (anzi, lo penso tuttora). Lei, invece, sì. Mi disse che in caso di soggiorni superiori ai tre mesi i cittadini comunitari devono richiedere in Questura del luogo di residenza della famiglia ospitante il rilascio della carta di soggiorno per cittadini Ue. Io pensai, ahia. Lei andò in un ufficio della polizia. E tornò dicendo che l’avevano mandata alla questura centrale. Io le dissi che era molto lontana da casa, e difficilmente raggiungibile coi mezzi. Lei ci andò lo stesso. Lì le dissero che doveva andare in un ufficio anagrafe. Io smisi di cercare una buona pronuncia inglese, e con l’accento che possono avere i guaglioni italoamericani le dissi di lasciar perdere. Tanto era un pezzo di carta che non le sarebbe mai servito a nulla. E comunque aveva il passaporto britannico. E non si è mai visto un inglese in un centro di permanenza temporanea. Neanche così riuscii a convincerla. Andò all’anagrafe, a piedi, per fare due passi, sarebbe tornata presto per stare col bambino. Non tornò presto. Mi chiamò dicendo che dall’anagrafe l’avevano mandata in un’altro ufficio, non proprio vicino, ma poteva arrivarci a piedi, e se non era un problema lei non avrebbe lavorato quel pomeriggio. Nessun problema per il bambino, le dissi, ma lascia perdere. Tanto sei bianca, non ti fermerà mai nessuno. Neanche tu mi fermerai, credo abbia pensato. Andò all’altro ufficio (che proprio non mi ricordo come si chiamava) e lì le disserò che sì, quello era il posto giusto, lì le avrebbero dato quella carta. Ma c’era un problema. Per avere quella carta occorre prendere un appuntamento. E gli appuntamenti non si prendono lì all’ufficio – sarebbe troppo facile -, ma solo su internet. XY tornò a casa, andò sul sito internet e iniziò la procedura per richiedere l’appuntamento. Si accorse subito che non sarebbe riuscita a registarsi da sola. Il sito era solo in italiano (ma ho fiducia che ora abbiamo aggiunto anche un inglese col traduttore automatico). Iniziammo la registrazione, e alla seconda pagina ci fermammo già. Per registrarsi serviva, infatti, il codice fiscale. Come fa un inglese ad avere il codice fiscale? Semplice. Basta andare all’agenzia delle entrate. Lei chiamò l’agenzia delle entrate, nessuno parlava inglese, mi passò il telefono. Le dissero che potevano darle un appuntamento dopo tre settimane. Lei disse no grazie. Perchè tra una cosa e l’altra erano passati già due mesi.

Dopo l’inglese, ho avuto un’altra ragazza alla pari, stavolta americana. Per renderle più gradevole la permanenza decisi di andare personalmente allo Sportello Unico per l’immigrazione. Lì ho vissuto una situazione in tutto e per tutto identica a quella del video quassù. Dopo aver vagato per una decina di uffici diversi, un tizio mi disse “non sarei tenuto a darle quest’informazione perchè non fa parte del mio lavoro, ma lei deve andare su questo sito internet e fare così e così, etc, etc”. Io feci così e così, etc, etc. In 60 giorni avrei avuto risposta. La ragazza, YX, è venuta in Italia, è rimasta qui per qualche mese, da settembre 2009 fino a gennaio 2010 per la precisione. Poi è andata via. Due settimane fa ho ricevuto la risposta dal Ministero dell’Interno. YX non sarebbe dovuta venire in Italia, non aveva l’autorizzazione per via di documentazione insufficiente. (Cosa mancava, poi? Mi resterà per sempre il dubbio).

Per via di questo.

Annunci

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: