Sakineh

Oggi, su Repubblica, Umberto Eco dice la sua sulla questione Sakineh: “naturalmente d’accordo” è il commento. Perchè, in effetti, alla domanda “sei d’accordo a firmare contro la lapidazione di Sakineh” non è che si possa rispondere in tanti modi. Invece mi sembra un po’ una gara a dirla sempre un po’ più grossa, sempre un po’ più aulica, sempre un po’ più libertà, civiltà, dignità delle donne. Per colpire l’Iran – d’accordo, lo merita ampiamente – ma si finisce che il punto diventi un altro. Perchè – per quanto le frustate, la confessione forzata, la finta impiccagione, l’allontanamento dei figli siano cose violente e assurde- qui stiamo parlando di quanto è legittimo uccidere un omicida (non è condannata a morte per adulterio) a pietrate.

Ma soprattutto si finisce per dover leggere certe cose (buone solo per la serie “saltare lo squalo”): “per quanto, in un paese come l’Iran, uccidere il proprio marito/padrone, abbia il sapore della legittima difesa”. Lidia Ravera

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: