Tornare ancor per uso a contemplarvi

Pietro Citati ha scritto una monografia su Leopardi. Il libro è nella collana Saggi di Mondadori, una collana che negli ultimi cinque anni – ad una rapida scorsa lo ammetto – ha solo Citati come autore di critica letteraria.  Di solito i Saggi (Mondadori) sono libri più o meno divulgativi. Ma non così Leopardi di Citati che – anzi – è un libro fieramente anti-divulgativo. Non sono sicuro che la critica letteraria sia uno strumento ancora valido, ma sono abbastanza sicuro che parlare di Leopardi (e della letteratura in genere) come fosse una pietra da datare (Pleistocene? Quaternario? lei cosa suggerisce dottore?) o come fosse uno spremiagrumi di Alessi (ah che eleganza questo verso qui)  sia pericoloso, antistorico,  inutile.

Senza stare, poi, a farsi beffe dei numerosi punti in cui Leopardi smette di essere Leopardi e diventa Citati stesso, la cosa più avvilente del libro è il fatto che così come si dice per i cani, anche gli anni di Leopardi devono aver contato per 7. Perchè Leopardi appare sempre come un barbuto filosofo ultracentenario che ha ormai capito tutto del mondo e sputa sentenze sugli umani dall’alto della sua torre d’avorio. E , leggendo, ci si dimentica sempre che quelle poesie e quei dialoghi sono stati scritti da un 20enne che non ne poteva più di vecchi che buttavano il sangue dietro agli epistolari di Corrado Alvaro.

Tutto questo per dire che – secondo me – se ha ancora un senso spiegare Leopardi ai ragazzi questo sta nel dirgli che Leopardi voleva scappare dalla cittadina del cazzo senza niente da fare la sera che gli era capitata in sorte, o dicendo che quella roba lì dell’ermo colle, dell’abisso sotto di lui e dell’infinito l’ha scritta a 22 anni (non 712) e non è molto dissimile da quello che deve passare per la testa a qualcuno che fa balconing.

Annunci

Tag: , , , ,

2 Risposte to “Tornare ancor per uso a contemplarvi”

  1. Leopardi/2 « Arnaldo Gr Says:

    […] Di arnaldogr Torno su Leopardi. Perchè ho trovato un dato curioso. Nel 1827 sono stati pubblicati sia I Promessi Sposi che Le […]

  2. Leopardi/2 | ArnaldoGreco Says:

    […] su Leopardi. Perchè ho trovato un dato curioso. Nel 1827 sono stati pubblicati sia I Promessi Sposi che Le […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: