Primavera al nido

Ieri, Repubblica Milano ha pubblicato un articolo, titolandolo La rivoluzione negli asili. Ma, avendo due figli in età d’asilo, e conoscendo dunque bene i regolamenti mi ero accorto che non c’era niente di davvero rivoluzionario. Qualcosa di diverso, ma minuzie. Nulla che valesse il titolo rivoluzione. Anche lo strillo “spazio ai figli degli immigrati irregolari” era fuorviante. I figli degli immigrati irregolari potevano iscriversi agli asili di Milano anche con la giunta Moratti (era stato un giudice a imporre che tenere fuori dalle scuole i figli degli irregolari era contro il diritto allo studio). Pensavo che la vicenda non avrebbe avuto sviluppi e avevo dedicato un trascurabile tweet alla faccenda.

Invece, oggi leggo che la Lega ha creduto a Repubblica (e a chi ha parlato di rivoluzione) e si è lamentata della nuova regola. Che però era in vigore anche l’anno scorso, e l’anno prima ancora, quando la Lega era maggioranza. Uno dice: hanno la memoria corta. Probabile ma non corta quanto a Repubblica perchè il delirio si completa così. Repubblica Milano come risponde alla Lega? Scrive che, in realtà non c’è stata nessuna rivoluzione e che il regolamento è praticamente identico a quello passato.

Annunci

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: