Archive for the ‘senza limiti’ Category

Dio c’è

1 giugno 2010

Vicino casa mia vive un tizio con una Yaris. Non so bene dove viva, ma vedo sempre la sua Yaris parcheggiata. Quando faccio il giro dell’isolato due, a volte tre volte, cercando un posticino – anche su un marciapiede, anche fuori dalle strisce – la sua Yaris è lì. Ogni tanto cambia posto, certo, ma solo di pochi metri. Il proprietario esce come tutti, ma solo lui trova sempre posto facilmente. Magari mi tocca parcheggiare a cinquecento metri da casa, e l’ultima cosa che vedo prima di aprire il portone è sempre la sua Yaris. E’ blu, la riconosco subito perchè sul lunotto posteriore ha un adesivo enorme con scritto Gesù Protegge. Non è una di quelle cose discrete come Sardinia Ferries, ma è un adesivo enorme, giallo, che occupa tutto il vetro (e deve dargli anche un po’ di fastidio quando usa lo specchietto retrovisore interno). Gesù Protegge.

Io, sulla mia macchina, ho un paio di adesivi Bambino a bordo. Perchè l’ho messo? Perchè si mettono? Penso lo si faccia con la speranza che nel traffico cittadino chi ti segue abbia un pizzico d’attenzione in più. Meglio non tamponarlo a questo, perchè altro che finto collare, qui faccio un guaio. Una cosa del genere.

Ma qualcuno mette gli adesivi dei bambini con lo stesso spirito di quelli che attaccano Io tifo Inter o Palin ’12, cioè un’esibizione di sè stessi che ha molto più a che fare con lo status di Fb o del Windows Messenger. Anche Gesù protegge fa parte dello stesso genere di esibizione. (Dubito che qualcuno pensi Non tamponiamolo a questo che è protetto molto in alto). Solo che mentre Io tifo Inter e Palin ’12 sono messaggi esclusivi, Gesù protegge dovrebbe essere un messaggio inclusivo. Mi spiego meglio: se azzecco un adesivo dell’Inter mi sto augurando che gli altri interisti mi diano colpi di clacson e mi facciano 3 con le dita per dire tripletta, ma mi sto anche augurando che il milanista lo veda e rosichi (infatti l’inibizione principale a un adesivo del genere è che il milanista veda la macchina parcheggiata e mi sfasci uno specchietto perchè rosica). Per Palin ’12 avviene un po’ lo stesso. Speriamo che la maggioranza voti Palin, così facciamo le leggi in faccia a quei fighetti di New Tork. L’adesivo non è da elettore moderato.

Gesù protegge dovrebbe essere diverso. Non dovrebbe creare un club esclusivo. E io me l’immagino il tizio con la Yaris, se provassi a spiegargli questa cosa, lui mi risponderebbe che attacca quell’adesivo per celebrare la gloria della Resurrezione, il messaggio salvifico di Cristo, e la grandezza del Signore. Non per differenziarsi. Ma quando lui attacca Gesù Protegge su una macchina, senza spiegazioni, come fosse uno slogan io immagino che l’unica cosa per cui nostro Signore lo stia proteggendo davvero è il parcheggio. Gesù gli fa trovare parcheggio facilmente! E l’unica conversione possibile è che l’attaccasi anch’io. Così qualcuno comincerebbe a notare anche la mia macchina sempre parcheggiata vicino al palazzo. Vedrebbe che Gesù protegge anche il mio parcheggio e in breve tutta la strada sarebbe piena di macchina protette. Solo che, a quel punto, Gesù non potrebbe proteggerci più (a meno di non fare il miracolo della trasformazione della Darsena dei Navigli in Parcheggio). Perchè è questo il grande problema delle sette cristiane, la predestinazione. Non è possibile che in via XXX al numero XX siamo tutti predestinati al parcheggio facile. Neanche Gesù non può permetterselo.

Annunci

O sognano di essere Napoleone o di riassestare le FS

29 settembre 2009

Da una ricerchina su Google. “Voglio vincere il Nobel”. Una galleria minima della follia umana.

Caso 1. Nobel per la letteratura.

Caso 2. Nobel per lo sport.

Caso 3. Nobel per il cinema.

Caso 4. Nobel per l’economia.